RITORNO AL FUTURO IL TRENTENNALE

17

Siamo ormai alle soglie inoltrate del fatidico anno domini 1985, era esattamente il 3 di Luglio quando esce, nelle sale cinematografiche degli USA, il primo film di una fantastica ed entusiasmante Trilogia: RITORNO AL FUTURO!!!
Il primo vero pensatore riguardo al progetto cinematografico in corso d’opera fu “Bob Gale” che trovò ispirazione grazie al fatidico “Annuario del Liceo”. Girandone le pagine provò per un attimo a fantasticare su cosa sarebbe successo se i due protagonisti si fossero incontrati, forse per caso, in due periodi differenti e magari uno dei due non si trovava esattamente ad avere l’età che invece avrebbe dovuto dimostrare.
L’ eversivo “Zemeckis” se ne uscì con una trama letteralmente più scabrosa e cioè aveva messo in scena un tema dove il protagonista non solo riesce a tornare indietro nel tempo, ma addirittura riesce a far innamorare di lui sua madre che, non sapendo che era suo figlio nel futuro, perde letteralmente la testa per lui.
La questione, messa così, apparve subito inopportuna per tutta una serie di ragioni che spaziarono attraverso i solchi ben delineati in bilico tra la moralità e l’indecenza. Infatti i super visori della “Disney” rifiutarono subito l’acquisizione della eventuale pellicola, mentre tra le innumerevoli compagnie riluttanti solo una riusci ad intravedere del potenziale, certamente con le opportune modifiche da apportare.
Il colosso fu la “Universal” che spese circa 3 milioni di dollari extra per rigirare tutte le scene già realizzate.
Al termine delle proposizioni più o meno articolate sulla condotta e suilla eticità, il regista fu dunque il visionario “Robert Zemeckis”, poliedrico costruttore di palcoscenici teatrali al limite dell’incredibile. Il notissimo produttore è invece “Steven Spielberg”, autore del pluripremiato “Jurassic Park” del 1993. Superati almeno in parte i forti disguidi sul racconto iniziale, la cosa davvero sorprendente fu l’inserimento di una vera e propria “Time Machine”, una “Macchina del Tempo” in grado di far viaggiare i nostri eroi tra le innumerevoli “Stringhe degli Universi Paralleli”. Il proposito ricadde sin da subito su un “Frigorifero”, ma venne di li a poco scartato da Spielberg proprio per le implicazioni di carattere emulatorio che avrebbero coinvolto i giovani americani a chiudersi magari nella ghiacciaia di casa pensando di poter volare verso orizzonti alternativi.
Alla fine delle valutazioni e delle eventuali contro intuizioni la scelta fu quella di un vero e proprio bolide super veloce, un “Auto Futuristica”, la mitica “DeLorean DMC-12” che di lì e per sempre divenne associabile praticamente all’intera pellicola.

 

Iniziano dunque lentamente a pavimentarsi, avanti ed indietro tra le diverse epoche, le vicende del tutto fuori dall’ordinario dei giovani attori protagonisti dell’allegra compagnia della “Trilogy Movie”:
MARTIN “MARTY” McFLY (Michael J.Fox) – E’ il protagonista del film e identifica il classico ragazzo diciassettenne americano che vive con i genitori ed i fratelli a “Hill Walley”. Frequenta il suo beneamato liceo ed è fidanzato con la graziosa “Jennifer” e, tra le tante aspirazioni, ha un grande sogno nel cassetto e cioè quello di diventare, col tempo e la fortuna, una fantastica “Rock Star”. E’ un tipo dal carattere buono, mite e coraggioso al tempo stesso, ingegnoso tanto quanto permaloso cade spesso vittima delle incalzanti provocazioni dei bulli. Infatti non sopporta di essere definito codardo o fifone e per questo ha una abilità davvero fuori dal comune a cacciarsi quasi sempre nei guai. Incontra quasi per caso lo scienziato “Doc Brown” che dà vita ad un veicolo spazio/temporale alimentato a plutonio: davvero un’avanguardia per il tempo!!! Per sottrarsi dai suoi presunti aggressori parte subito con il suo amico e la sua fantasmagorica invenzione ritrovandosi catapultato nella sua stessa cittadina circa 30 anni prima e cioè nel 1955.
EMMETT “DOC” BROWN (Christopher Lloyd) – E’ lo “Scienziato Pazzo” del caso, un “Archimede”di altri tempi sempre pronto a ideare marchingegni ed ingegnose costruzioni di ogni ordine e grado. Esperto conoscitore di diverse materie sia empiriche che pratiche è sempre circondato da libri, schemi e modelli da realizzare. Conosciuto anche per la sua celeberrima frase “Grande Giove” insieme a Marty svolge il ruolo di protagonista principale e, dopo una vita di errori e continui fallimenti, riesce finalmente a creare l’opera più improbabile della storia: la famosa “Macchina del Tempo”. Ha due grandi passioni, l’amore per la maestra “Clara Clayton” e l’attaccamento agli animali da affezione. Riesce sempre, con una ironia ed una abilità tipica dei più grandi maestri di arti e di misteri, a conquistare un posto importante nell’immaginario collettivo del pubblico di ogni età.
BIFF TANNEN (Thomas F. Wilson) – Si presenta come il tipico ragazzo dai capelli tutti imbrillantinati di arrogante gelatina, presuntuoso e burbero a capo di una banda di scalmanati adolescenti che trascorrono gran parte delle loro apatiche e tediose giornate ad irritire, a più non posso, la buona volontà dei mal capitati. Le angherie di ogni sorta non mancano e le prepotenze perpetrate esprimono il chiaro segnale di un atavico malessere: E’ profondamente innamorato di “Lorraine Baines” ma purtroppo, come spesso avviene anche nella vita, non è ricambiato!!! Odia praticamente un po’ tutti tanto da comandare sia fisicamente che psicologicamente anche “George McFly”, fidanzato e futuro marito della sua cara amata.
GEORGE McFLY (Crispin Glover e Jeffrey Weissman) – E’ il padre di Marty, Linda e Dave nonchè marito di Lorraine Baines. E’ stato voluto, per questione di coerenza narrativa, come una persona semplice, timida, tal volta impacciata ma allo stesso tempo molto piacente e speranzosa verso un domani migliore. Nonostante le continue smagliature causate dagli scagnozzi di Biff riesce, grazie al prodigioso aiuto di suo figlio Marty, a tornare indietro nel tempo ottenendo poi di modificare in meglio il suo prossimo futuro. Infatti accresce la sua autostima sfruttando così al meglio le sue potenzialità e coronando il suo sogno tanto ambito: Diventare ed affermarsi come un rinomato scrittore di successo!!!
LORRAINE BAINES (Lea Thompson) – E’ praticamente la tradizionale brava ragazza di periferia degli anni ’50. E’ dolce, solare, a tratti ingenua, con importantissimi valori morali che la rendono unica in ogni sua identificazione scenica. Ovviamente come in tutte le cose eccezionalmente troppo belle c’è sempre qualcosina che non va. Infatti ha un grande segreto che nasconde opportunamente anche ai suoi genitori e cioè il fatto che purtroppo è dedita all’alcol e al fumo in maniera ben al di la dell’ordinario. Crescendo conosce e sposa George McFly e diviene sempre più apprensiva ed anche troppo antiquata, vivendo una continua frustrazione mai sanata riguardo la su nuova vita da grande. Nel 1985 alternativo sposa invece Biff, continua puntualmente a bere “Drink” e continua a bere esprimendo la sua consueta personalità solare e moderna al tempo stesso!!!
JENNIFER PARKER (Claudia Wells ed Elisabeth Shue) – Rappresenta una sorta di “Alter Ego” ben riuscito e perfettamente calibrato di “Marty”, il protagonista principale. Lo sostiene in ogni sua personale battaglia sociale, lo conforta nei momenti di difficoltà a dare sempre il massimo e lo sprona a non arrendersi mai e a dare sempre il meglio di se stesso. E’ molto affezionata a lui tanto da diventare sua moglie nel finale alternativo del 1985. Ha la fortuna o il privilegio di viaggiare nel tempo con l’amabile coppia dei due soliti amici strampalati “Marty” e “Doc”. Giunge in un periodo molto avanti che coinciderebbe con il nostro “2015” e si scopre non solo invecchiata ma anche depressa e delusa dai continui faliimenti del marito. Nel finale alternativo invece riesce ad aggiustare la situazione e a convincere Marty a non cadere nelle basse provocazioni che lo avrebbero relegato, nel futuro, a vivere una vita rovinosa che, in tutta onestà, non avrebbero meritato affatto!!!
BUFORD TANNEN (Thomas F. Wilson) – Caratteristico ragazzo super pompato della sua influentissima immagine, permaloso all’eccesso e scontroso quanto basta. Sono queste alcune delle sue caratteristiche peculiari che gli incollano l’appellativo di “Cane Pazzo”. E’ un vecchio parente di Biff oltre ad essere in buona sostanza il bandito più bandito della cittadina di “Hill Valley”. Si porta nel tempo una storia mai definitivamente risolta con “Emmett Brow” il maniscalco del posto. Vecchi contrasti e continui dissapori che lo condurranno ad una decisione non del tutto scontata!!!

CLARA CLAYTON (Mary Steenburgen) – Di mestiere fa la carinissima maestra dell’affabile cittadina teatro di esilaranti colpi di scena. E’ una donna acculturata e semplice al contempo e soprattutto è una grande sognatrice. Viene letteralmente rapita dall’audacia e dall’ingegnosità, unita anche ad una inusuale dose di follia, del “Doc Scienziato”. Si ritrovano nel “Far West” proprio il “Lontano Ovest”. Il sole picchia duro al centro di un cielo terso quando alcuni cavalli vengono spaventati da un serpente solitario ed iniziano la loro incontrollabile corsa trascinando il carro verso le soglie di un precipizio: il famigerato “Burrone Shonash” conosciuto dai più attempati del posto con il nome di “Burrone Clayton” e in seguito, nel futuro, come “Burrone Eastwood”. Tra i due scocca subito la scintilla dell’attrazione, infatti coronerenno il loro incontro con un successivo matrimonio e la nascita di due graziosi pargoletti “Jules” e “Verne”.
GERALD STRICKLAND (James Tolkan) – E’ il plurinominato, severo e dittatoriale “Signor Preside” del Liceo di Hill Walley. E’ un uomo integerrimo, tutto di un pezzo, che fa della disciplina e del dovere la sua unica ragione di vita. Sempre pronto a rincorrere e riprendere gli studenti indisciplinati finisce nelle mire dei soliti buon temponi che si divetono con lui con scherzi e mire di ogni tipo. Soprannominato “Mitra” dopo che gli viene distrutto il suo giornale si traveste da “Rambo” e risponde subito con un incredibile fucile a canne mozze!!!

 
I films della fenomenale serie sono stati tre:
RITORNO AL FUTURO – 18 ottobre 1985 – Con: Marty McFly Michael J Fox – Doc Emmett Brown Christopher Lloyd – Biff Tannen Thomas F Wilson – George McFly Crispin Glover – Lorraine Baines McFly Lea Thompson – Jennifer Parker Claudia Wells.
RITORNO AL FUTURO II – 22 dicembre 1989 – Con Marty McFly / Marty McFly Junior / Marlene McFly Michael J Fox – Doc Emmett Brown Christopher Lloyd – Biff Tannen / Griff Tannen Thomas F Wilson – Lorraine Baines McFly (Tannen) Lea Thompson – George McFly Jeffrey Weissman – Jennifer Parker Elisabeth Shue.
RITORNO AL FUTURO III – 20 settembre 1990 – Marty McFly / Seamus McFly Michael J Fox
Doc Emmett Brown Christopher Lloyd – Clara Clayton Mary Steenburgen – Buford “Mad Dog” Tannen / Biff Tannen Thomas F Wilson – Maggie McFly / Lorraine McFly Lea Thompson – Jennifer Parker Elisabeth Shue – George McFly Jeffrey Weissman.

 
A Luglio 2015, dunque proprio quest’anno, iniziano a dispiegarsi gli importanti festeggiamenti relativi al “Trentennnale della Saga”. E’ oltremodo essenziale documentare questa fantastica trilogia cinematografica “Cult Movies degli anni 80” con un ulteriore ed esilarante “Reingresso di Pellicola”, prossimo proprio in data “21 Ottobre 2015” e cioè con la successiva uscita di “Ritorno al Futuro 4”. Gli eclettici e ben motivati personaggi (in virtù anche degli importanti cachet di produzione previsti) dell’ “Ultimo Capitolo dell’ Epopea” sono stati chiamati, scelti e coordinati tra i più rappresentativi delle precedenti edizioni.
Da voci di corridoio appare certa la notizia che gli stessi, in ogni fase della nuova programmazione cinematografica, riusciranno di certo ad emozionare gli spettatori di allora come quelli di oggi, proiettando ciascuno di noi , in maniera del tutto differente, all’interno del proprio copione preferito!!!

Precedente PALESTRA IL SOGNO DEI CAMPIONI Successivo FINE DI UNA LOVE STORY